Ischia, l'isola degli schiavi

Analisi e sviluppo della Pubblica Amministrazione, della sanità, del lavoro, dei servizi ai cittadini, del turismo, dell'arte, dell'equo e solidale, della scuola, della società e del territorio e dell'economia a livello locale.
Avatar utente
adambra
Messaggi: 41
Iscritto il: 21/03/2015, 12:57
Reputation:

Ischia, l'isola degli schiavi

Messaggioda adambra » 07/06/2015, 14:56

Come ogni anno puntualmente ad Agosto i lavoratori stagionali sull’Isola d’Ischia perdono anche quegli ultimi scampoli di “favori” concessi gentilmente dal datore di lavoro come il giorno di riposo settimanale.

Non bastano infatti le oltre 10 ore di lavoro giornaliere e le paghe da fame. Ad Agosto (e in particolare poi le ultime due settimane del mese) sull’isola è più facile che nevichi che trovare un’attività operante nel settore del turismo (Hotel, Ristorante, Parco Termale) dove i dipendenti possano beneficiare del sacrosanto giorno di riposo settimanale.

E che importa se sia la nostra Carta fondamentale che all’Art 36 tutela il diritto al riposo settimanale del lavoratore rendendolo “irrinunciabile”.

A questo punto ci chiediamo cosa faccia l’Ispettorato del lavoro e perché non si adoperi seriamente affinché questa “pessima abitudine” non venga sanzionata a dovere e ristabilita la legalità su un’isola che è ancora, sino a prova contraria, sottoposta alle leggi italiane.

Il MoVimento 5 Stelle Isola d’Ischia desidera inoltre lanciare un appello ad uno sviluppo sostenibile del turismo sulla nostra isola con una proposta reale e pratica: promuovere le aziende che realizzano il loro business nel rispetto dei diritti dei lavoratori e della legalità, visto che oggi purtroppo queste sono mosche bianche nel panorama turistico isolano.

Se l’azienda per cui lavorate rispetta i diritti dei lavoratori (giorno libero settimanale, ferie pagate, orario legale…) segnalatecelo, la inseriremo nella “white list” degli operatori “a 5 stelle”.


Questo l'avevamo diramato due anni fa. Purtroppo ad oggi non è cambiato nulla e nessun albergatore da quanto mi risulta si è fatto avanti per essere inserito nella "white list". Rispetto a due anni fa a livello politico qualcosa è cambiato...

Io proverei di nuovo, tentar non nuoce.
Avatar utente
Davide Iacono
Messaggi: 83
Iscritto il: 20/03/2015, 21:40
Reputation:
Località: Barano d' Ischia
Contatta:

Re: Ischia, l'isola degli schiavi

Messaggioda Davide Iacono » 15/06/2015, 13:07

Oggi con una bella ripresa di Andrea.
Ischia, l’isola degli schiavi?

Anche quest’anno con l’avvicinarsi dell’estate ad Ischia la stragrande maggioranza dei lavoratori del settore turistico diventa schiava: 10 ore di lavoro al giorno (quando va bene) e giorno di riposo abolito per agosto, il tutto per una paga da fame in barba alle più basilari regole e diritti dei lavoratori.

Qualche anno fa l’allora M5S dell’Isola d’Ischia aveva denunciato come tra Hotel, Ristoranti, e Parchi Termali fosse un’impresa quasi impossibile trovare dipendenti che beneficiassero ad agosto del sacrosanto giorno di riposo settimanale.

E che importa se sia la nostra Costituzione che all’art 36 tutela il diritto al riposo settimanale del lavoratore rendendolo “irrinunciabile”. Tutto ciò nel silenzio e immobilismo (complice?) dell’Ispettorato del lavoro che in tutti questi anni non ha fatto mai nulla di serio affinché questa “pessima abitudine” diventata “sistema” fosse sradicata.

A leggere i commenti in rete sembra che questo sia un fenomeno diffuso non solo all’isola d’Ischia ma generalizzato a tutte le località di turismo stagionale, il che non è certo motivo per rallegrarsi, anzi dimostra forse che il sistema dei controlli e del rispetto dei diritti dei lavoratori fa acqua da tutte le parti o ancora peggio manchi la volontà politica di farli rispettare.

Un’isola stupenda come Ischia, piena di tesori e bellezze naturali, meta ogni anno di milioni di visitatori da tutto il mondo non può legare il suo nome a pratiche di questo genere. Per questo, certo che il marcio non si sia ancora diffuso ovunque vorrei lanciare un appello a chi tra coloro che operano nel turismo hanno una concezione sana del rapporto con i lavoratori e del rispetto delle regole.

Se siete fra questi e i vostri dipendenti godono dei diritti più basilari (giorno libero settimanale, ferie pagate, orario legale…) segnalatelo nei commenti. Lo scopo è di creare una “white list” con la parte sana del turismo (isolano e non) affinché il rispetto dei diritti fondamentali diventi la regola e questa si ingrandisca con il tempo fino a includere tutti gli operatori del settore.
Appassionato di molte tematiche che con un informazione corretta possono migliorare la vita delle persone più deboli .
Cercare informazioni e divulgarle è il mio forte.
http://www.domanidomani.blogspot.com/
https://www.facebook.com/davide.iacono.71
Avatar utente
adambra
Messaggi: 41
Iscritto il: 21/03/2015, 12:57
Reputation:

Re: Ischia, l'isola degli schiavi

Messaggioda adambra » 17/06/2015, 11:38

Grazie per l'attenzione Davide. L'articolo ha avuto un bel seguito, soprattutto da parte degli "schiavizzati" speriamo anche che ci sarà una piccola luce in fondo al tunnel e che qualche imprenditore "Illuminato" si faccia avanti per la "white list".

Torna a “Lavoro e Sviluppo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron